DIALOGHI SURREALI DI FATTI VERI: IL SILURO SOTTO MARINO

bigodino

Roma, 31 ottobre 2015 – In un salone di bellezza, due amiche si scambiano alcuni pettegolezzi

CARA: “Allora ci siamo. Tra poco inizia il Giubileo”.

MIA: “Sai che disastro? Con Roma a queste condizioni”

CARA: “Cioè?”

MIA: “Hai sentito la storia di Marino, le dimissioni”

https://youtu.be/lIrpD5iPFuw

CARA: “Mbhè? Sembra una farsa: Mi dimetto, non mi dimetto… Forse mi ricandido… Oramai Marino è politicamente morto!”

MIA: “Sicura? La gente in piazza lo ha sostenuto”

CARA: “Ma il Papa lo ha scaricato”

MIA: “E già, il Papa. Ma giorni fa ha ricevuto i gitani?”

CARA: “Gitani? Ma scusa i Casamonica e gli Spada non sono gitani? C’erano anche loro dal Papa?”

MIA: “Non lo so se c’erano… C’erano però tutti i Rom. Il Papa ha invocato il rispetto per loro”.

CARA: “Caspita! È giusto che abbia invocato il rispetto per loro. Lui li ha rispettati. Il Vaticano non ha detto nulla sui funerali dei Casamonica”.

MIA: “Avrebbe dovuto dire qualcosa? E perché?”

CARA: “Ma non è stato proprio papa Francesco a scomunicare i mafiosi?”

MIA: “Ma il funerale che cosa c’entra con la scomunica?”

CARA: “C’entra eccome. Se uno è scomunicato mica può ricevere i sacramenti. Niente comunione, niente funerali, niente battesimi”.

MIA: “E ma siamo prossimi all’apertura del Giubileo. C’è l’indulgenza”.

CARA: “E quindi questo sarebbe un caso di ‘indulgenza preventiva’… Altro che Giubileo della Misericordia… Di Misericordia ce n’è già tantissima prima ancora del Giubileo. Ormai manca poco all’avvio dell’Anno Santo. Tu pensi che Roma sia pronta?”

MIA: “Beh, sai… Non ti seguo mica, sai?”

CARA: “Ragiona: il trasporto pubblico ti sembra adatto ad accogliere i pellegrini? Le strade di Roma possono reggere all’arrivo di tante persone? Il sistema della raccolta dei rifiuti ti sembra adeguato a reggere un carico straordinario?”

MIA: “E allora?”

CARA: “E allora come fai a far fronte a queste situazioni se non c’è un Governo in carica?”

MIA: “Ci sarà un commissario, no?”

CARA: “Ecco, appunto: un commissario e lavori impellenti da assegnare con decretazioni di urgenza”.

MIA: “Stai dicendo che è il solito film già visto? Cioè parliamo di lavori affidati senza gare o che potrebbero sfuggire ai controlli sulla legalità…Vabbè. Ma che c’entrano i rom in tutto questo?”

CARA: “Non so se c’entrano. Sicuramente governare il Giubileo in una Roma senza Governo è una situazione ghiotta per tutti coloro che ti offrono soluzioni immediate perché non hanno bisogno di tante approvazioni, di tante delibere”.

MIA: “Ma quindi pensi che le dichiarazioni del Papa di non aver invitato Marino durante la visita in America, il trasporto pubblico che collassa improvvisamente, gli scontrini di ristoranti e lavanderie e tutte le altre accuse facciano parte di un complotto?”

CARA: “Questo mi pare improbabile. È molto più probabile che quando c’è una convergenza di interessi come per esempio quella di occuparsi degli affari economici di Roma in situazione di emergenza … una bottarella uno, una bottarella un altro… ecco che il sistema finisce fuori controllo”.

MIA: “E chi ci guadagna?”

CARA: “Chi ti propone il rimedio all’istante. Senza controllo”

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>