I traffici mafiosi di Rinzivillo dalla Sicilia fino in Germania

Rinzivillo è un nome noto agli ambienti mafiosi e delle forze dell’ordine. Una maxi operazione condotta dalla Guardia di Finanza, polizia e carabinieri ha portato all’arresto di 37 esponenti del clan in Sicilia, Lazio, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna. Coinvolta anche la Germania. Sequestrati beni e società per oltre 11 milioni di euro.

Roma, 4 ottobre 2017 – Rinzivillo, boss di Cosa Nostra, aveva tessuto una tela di rapporti per i suoi affari mafiosi che si estendeva da Gela, in Sicilia, fino a Colonia, in Germania, passando per Lazio, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna.

A rompere i fili di questa tela è stata l’operazione “DRUSO” e “EXTRA FINES” coordinata dalla Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e disposta dalle Direzioni Distrettuali Antimafia di Roma e di Caltanissetta ha portato anche al sequestro di beni e società per un valore superiore a 11 milioni di euro.

Oggetto delle attività erano quelli classici: estorsioni, droga, intestazione di società fittizie, ma anche infiltrazioni e pressioni sul mercato ortofrutticolo di Roma.