Sono soprattutto i problemi economici a frenare il turismo degli abitanti nell’Unione europea (dati Eurostat). Solo poco più della metà dei cittadini (62%) dai 15 anni in poi ha fatto un viaggio di piacere. La metà si è concesso una visita con almeno un pernottamento nel proprio paese, mentre un terzo (32%) è andato all’estero.

Secondo le statistiche europee, il 48% del campione rimasto a casa lo ha fatto per questioni finanziare, mentre il 20% ha avuto problemi di salute e un altro 20% non aveva voglia di spostarsi. Fra le altre ragioni dichiarate all’Eurostat da chi non ha fatto neanche un viaggio ci sono gli impegni di lavoro o di studio (16%) e impegni familiari (13%).

Come è facilmente immaginabile, se i motivi economici sono stati il principale ostacolo al viaggio di piacere, il campione che rientra nella fascia di età superiore a 65 anni ha lamentato problemi di salute.

Entrando nel dettaglio per singolo Paese, è rimasto a casa il 58% degli italiani (contro il 38 della media europea), diventando il quinto popolo dell’Unione europea più ‘immobile’ dopo Romania, Portogallo, Bulgaria e Grecia. Le ragioni economiche si confermano come la principale motivazione (48%) che ha frenato gli spostamenti per le vacanze.

Ecco la tabella prodotta da Eurostat

Share of the non-tourist population by reasons for not taking a tourism trip, 2016 (%)

  Share of the population
not participating
in tourism
Reasons reported for not participating in tourism (one or more nights)*

(percentage of all non-tourists having indicated this reason)

Financial reasons Health reasons No motivation to travel Family commitments Work or study commitments Other
EU 37.9 47.8 19.5 20.2 13.3 15.8 10.8
Belgium 41.5 55.3 24.5 44.2 19.6 24.7 25.6
Bulgaria 70.2 50.1 15.8 0.7 9.3 18.1 6.0
Czech Republic 19.2 37.2 40.2 22.6 14.5 10.6 (7.0)
Denmark 20.2 21.1 29.1 2.7 1.1 10.7 35.3
Germany 24.6 33.1 39.3 35.0 23.7 25.1 24.6
Estonia 31.3 38.1 34.3 27.9 (13.7) (13.6) (14.5)
Ireland 25.8 53.7 18.4 24.3 12.6 13.8 10.4
Greece 64.4 74.6 17.5 10.9 8.9 10.1 7.9
Spain 34.3 46.8 22.0 19.3 11.0 13.9 5.4
France 26.9 39.5 15.5 13.6 8.2 11.5 11.8
Croatia 56.0 61.6 24.3 14.3 15.9 12.8 7.1
Italy 58.1 48.8 14.2 19.6 14.4 13.5 6.5
Cyprus 31.0 56.7 22.3 7.7 17.9 12.6 15.1
Latvia 41.0 48.1 23.0 9.3 8.6 9.2 1.9
Lithuania 42.7 19.7 14.7 7.3 4.9 10.5 42.8
Luxembourg 19.1 15.0 (19.5) 24.3 20.0 (8.3) 20.4
Hungary 44.8 46.4 22.1 2.9 3.5 15.2 9.9
Malta 40.3 27.3 18.6 25.1 (7.0) 10.6 16.4
Netherlands 14.7 33.3 22.4 26.8 6.8 11.1 17.2
Austria 23.2 21.6 32.0 38.3 24.7 25.1 16.1
Poland 43.2 49.4 23.2 21.4 13.7 21.4 6.5
Portugal 74.4 66.4 26.5 53.1 18.7 31.0 18.1
Romania 76.0 55.3 12.8 4.9 8.9 13.1 4.9
Slovenia 33.4 47.4 34.3 23.3 5.8 19.1 5.5
Slovakia 33.9 50.3 32.1 57.0 24.3 9.8 10.9
Finland 8.6 : (21.4) (34.5) : : :
Sweden 21.2 46.3 19.2 60.4 5.2 10.6 16.0
United Kingdom 35.9 52.0 5.0 12.0 12.0 11.0 8.0

* Respondents could select more than one reason              : Data not available.  () Data with lower reliability due to small sample sizes.

The source dataset can be found here.